Lettonia
Verde fuoriporta

Che la Lettonia sia stata per anni annessa nella grande macchina sovietica lo si capisce subito non appena messo piede a Riga. Le zone periferiche della città sono infatti costellate di enormi complessi industriali e quartieri residenziali in cui svettano pesanti e squadrati "casermoni" tutti uguali con finestre piccole e colori scialbi.
Per imbattersi in colori e diversificazione tra gli edifici, bisogna addentrarsi nel centro storico: una vera chicca. Strade ciottolate, palazzi in stile Art Nouveau, chiese e cattedrali di mattoni rossi con guglie appuntite, parchi bellissimi e tanta tranquillità.
Ma la Lettonia non è solo Riga. Jurmala, ad esempio, è una città balneare particolarmente apprezzata e viva durante la stagione estiva grazie alla sua immensa spiaggia bianca lunga circa trenta chilometri.
Il palazzo di Rundale, situato a Pilsrundale, perfettamente conservato e immerso nelle campagne, riporta indietro nel tempo di trecento anni mentre si cammina tra i suoi saloni e gli ampi corridoi finestrati.
E poi c'è Turaida, nei pressi di Sigulda, dove tra boschi, colline e fiumi sorge un castello medievale dalla cui torre si gode di una vista spettacolare su quello che un tempo era il Regno di Livonia.

Oltre al

(Fare clic sull'immagine della galleria per aprirla nel formato originale)